ads

Parenti oppressivi in gravidanza: ecco i 6 comportamenti che i parenti dovrebbero evitare con una donna incinta

 
Essere incinta è una delle cose più belle che possa accadere ad una donna: sapere di portare in grembo una nuova vita può essere una delle esperienze che più ti cambiano. La parte più complessa è senza dubbio dare la notizia ai parenti .Tutto sembra andare nel verso giusto fino a quando cominciano le domande inopportune da parte di zii, cugini e altri familiari che rischiano di diventare troppo invadenti. Ecco quali sono i comportamenti che i parenti dovrebbero evitare con una donna incinta in famiglia. Per prima cosa non sostituirsi al ginecologo; una volta arrivato il momento dell'annuncio le donne di casa diventano apprensive e cominciano a dire alla futura madre cosa fare o non fare durante la gravidanza, come comportarsi o non comportarsi, cercando addirittura di prendere il posto di un medico qualificato. Chiedere insistentemente della salute del bambino può portare le future mamme ad essere insicure e ansiose, influendo negativamente sul bambino. Un altro comportamento fastidioso per tutte le mamme sono i continui discorsi sul cambiamento fisico: sottolineare a una donna che sta ingrassando e che il seno le sembra esplodere non è mai positivo, soprattutto in gravidanza. Presentarsi a casa di una donna incinta più volte al giorno può essere davvero fastidioso, anche perché, nelle sue condizioni, la futura mamma ha bisogno di molto riposo. Due dei comportamenti più fastidiosi sono sicuramente chiedere insistentemente il sesso e suggerire il nome che dovrà avere il bambino; sono i genitori a decidere se voler svelare il sesso e soprattutto che nome avrà il bambino.
 
parenti-oppressivi-in-gravidanza-ecco-i-6-comportamenti-che-i-parenti-dovrebbero-evitare-con-una-donna-incinta
 
 
 
 

Guarda anche