ads

post parto: i giorni in reparto maternità

 
Se non si registrano particolari complicazioni e se il piccolo è nato a termine e gode di buona salute, la degenza post parto della mamma e del neonato si fa sempre più corta. Questo vale anche in caso di parto cesareo, per il quale i tempi di dimissioni sono comunque molto brevi e, solitamente, non si protraggono oltre i due giorni. Il personale dei reparti di maternità è comunque molto preparato e consapevole dell'importanza che mamma, papà e bambino passino insieme la maggior parte del tempo in attesa di far ritorno a casa. Una volta uscite dalla sala parto sarà il reparto di puerperio di ostetricia ad accogliervi per fare una immediata valutazione delle vostre condizioni di salute e per illustrarvi l'organizzazione della vita in reparto. Dopo la visita ginecologica, durante il primo giorno successivo al parto, attraverso un prelievo ematico, verrà controllato che il vostro sangue sia compatibile con quello del bambino e verranno fatti i test infettivologici. Il pediatra che, nel frattempo, ha valutato le condizioni di salute del neonato, verrà a trovarvi al vostro letto per riferirvi il decorso post natale e completare l'anamnesi familiare del piccino. Il personale del reparto vi aiuterà a iniziare a prendervi cura di vostro figlio mettendovi a disposizione dei pannolini per il cambio, insegnandovi a curare il cordone ombelicale, a preparare il bagnetto e soprattutto, quando sarà il momento della montata lattea, ad allattare il bambino. Il neonato, se le circostanze lo consentono e se voi lo desiderate, dopo aver ricevuto la prima assistenza nel Nido dell'ospedale vi raggiungerà in camera e starà insieme a voi e al suo papà per la maggior parte della giornata.
 
post-parto-i-giorni-in-reparto-maternita
 
 
 
 

Guarda anche