ads

Svezzamento nei bambini: come e quando iniziare

 
svezzamento-nei-bambini-come-e-quando-iniziare

Lo svezzamento è una fase di crescita del bambino che comincia attorno ai 6 mesi di età. Si tratta di un periodo particolare che per i genitori spesso rappresenta una fonte di ansie e paure. Le domande principali riguardano quando iniziare e come introdurre i nuovi cibi, oltre a cosa far mangiare al proprio piccolo.

I primi giorni di svezzamento si comincia con del brodo vegetale assieme a della crema di riso. Le dosi sono di tre cucchiai di pastina/riso, del brodo vegetale, un cucchiaino di olio ed uno di parmigiano.

Dopo circa una settimana si può aggiungere alla prima pappa della carne omogenizzata o frullata (circa 40 g), mentre dopo qualche altro giorno si possono aggiungere delle verdure passate.

A partire da 20 giorni dall'inizio dello svezzamento si può preparare un'altra pappa (cena) con brodo vegetale, verdure passate e pastina (sempre 2-3 cucchiai), sostituendo il parmigiano con un formaggino.

Intorno agli 8 mesi del bambino, carne e formaggino possono essere sostituiti da prosciutto cotto a pezzetti, legumi (che vanno alternati alla carne) e qualche formaggio fresco magro (crescenza, ricotta). In questa fase si può anche iniziare a far sperimentare al bambino la frutta fresca di stagione frullata.

Orientativamente dai 6 mesi si possono provare le merende con frutta, mentre a partire dai 7-8 mesi si può cominciare ad usare della verdura diversa (zucca, spinaci, fagiolini o sedano). Inizialmente è meglio preferire delle carni bianche, più leggere e digeribili) e dei formaggi magri. A 8 mesi è possibile iniziare a provare delle pappe a base di pesce, meglio se dal sapore non troppo deciso, come ad esempio la sogliola, il merluzzo o la platessa.


 
 
 
 

Guarda anche